La mandibola che scrocchia

La mandibola che scrocchia

È capitato a chiunque, almeno una volta nella vita, di sentire la propria mandibola che scrocchia.
Un fastidioso scatto, una specie di “click” alla mandibola mentre si mastica.
Se è causale e non frequente possiamo ignorarlo ma, se si ripete spesso e tende a diventare doloroso, è il caso di rivolgersi a uno specialista.
Lo scatto della mandibola, infatti, indica la presenza di un problema dell’articolazione temporo-mandibolare, quella che connette la mandibola al cranio e che è funzionale ai movimenti della bocca, come masticare o parlare.

Mandibola a scatto: cause

dentista bari, mandibola che scrocchia
La mandibola che scrocchia spesso è associata a dolore

Le cause principali sono del fastidioso scrocchio alla mandibola possono essere:
– la malocclusione dentale, cioè la scorretta sovrapposizione delle arcate dentarie, di solito conseguenza della perdita dei denti posteriori;
– il bruxismo, cioè l’abitudine, spesso involontaria, di serrare la bocca, soprattutto mentre si dorme.

Bruxismo e malocclusione possono essere associate e rendere più grave il fastidio.
A volte, il disturbo articolare può essere conseguente a problemi di stress emotivo che intervengono sulla muscolatura della bocca.
Se il disturbo non viene trattato si può cronicizzare e, in questo caso, non sono rare le complicazioni artrosiche o il rischio di rimodellamento del condilo mandibolare, fattori che aggravano ulteriormente la patologia.

Cosa causa il rumore che si avverte?

Come spiega il dr. Luciano Passaler, odontoiatra e direttore sanitario dello studio dentistico Adec di Milano:

“Il rumore che si sente è causato dal cattivo posizionamento del disco articolare, che si interpone tra l’osso temporale e il condilo mandibolare. Queste due ossa sono in contatto tra loro in un apposito spazio denominato “fossa glenoide”. Il movimento della mandibola deve essere scorrevole e a questo provvede il disco articolare. Quando si avvertono gli scatti, che in qualche caso possono diventare veri e propri blocchi della mandibola, ci si trova davanti a una mancanza di coordinazione fra disco articolare e articolazione, che ha una causa patologica e richiede un’attenta diagnosi e una specifica terapia.”

Cosa fare?

Se soffrite di questo disturbo, cercate un buon dentista gnatologo.
Lo gnatologo è lo specialista in ortognatodonzia, la branca dell’odontoiatria che si occupa dello studio della posizione delle arcate dentali e delle funzioni dell’articolazione temporo-mandibolare. Una visita, di solito, è sufficiente per individuare il problema. Approfondimenti ed esami strumentali potrebbero rivelarsi utili in caso di presenza di disturbi associati al “click” della mandibola.

Cure consigliatedentista bari, mandibola che scrocchia

In caso di disturbo lieve, non sono previsti particolari trattamenti terapeutici, se non l’eventuale ricorso a terapie sintomatiche, per esempio con farmaci miorilassanti o analgesici per alleviare il dolore.
Se il problema tende a peggiorare, diventa necessario lo studio delle arcate dentarie e, in caso si dovessero presentare problemi di malocclusione, occorrerà intervenire per correggerli o con appropriate terapie ortodontiche o con protesi sostitutive degli elementi dentari mancanti.
Quando il problema è causato dal bruxismo, disturbo che provoca anche danni alla dentatura, la terapia prevede l’uso di uno specifico bite, un apparecchio ortodontico personale leggero e non fastidioso, da indossare di notte.

Prof. Vito Tomasicchio
Dentista a Bari: Centro dentistico Tomasicchio

Torna all’indice degli articoli.

Articolo in Breve
La mandibola che scrocchia: cause e soluzioni
Titolo
La mandibola che scrocchia: cause e soluzioni
Riassunto
Mandibola che scrocchia: a cosa è dovuta e quali sono le possibili soluzioni per combattere questo fastidioso inconveniente.
Autore